Applicazioni iPad per la gestione della classe
 

Scuola e tecnologia si incontrano a L’Aquila. Oltre cento docenti “hi-tech” riuniti nel segno dei gemellaggi elettronici europei

set 18

Al via dal 20 al 22 settembre il workshop annuale di esperti e istituzioni per lo sviluppo degli scambi virtuali dell’azione eTwinning

Oltre cento tra i migliori docenti italiani esperti in didattica e tecnologia si riuniscono a L’Aquila per un seminario di formazione sui gemellaggi elettronici tra scuole e le attività dell’azione europea eTwinning. L’incontro è in programma dal 20 al 22 settembre presso l’Hotel Canadian e sarà dedicato all’aggiornamento degli “ambasciatori eTwinning”, insegnanti della scuola pubblica esperti nell’utilizzo della piattaforma europea per i gemellaggi elettronici e promotori della stessa, insieme ai referenti degli Uffici Scolastici Regionali ed importanti rappresentanze del mondo accademico e istituzionale.

“L’obiettivo dell’incontro – ha detto il capo unità nazionale eTwinning Donatella Nucci – sarà quello di fornire ai partecipanti contenuti e indicazioni mirati a supporto del loro ruolo in eTwinning, per il coordinamento delle iniziative annuali a livello nazionale e locale, rafforzando il ruolo degli Ambasciatori come portavoce di un nuovo modo di fare didattica a scuola, grazie all’utilizzo degli innovativi strumenti della piattaforma per i gemellaggi elettronici”. Nucci si è poi soffermata sulla scelta della location abruzzese: “Abbiamo voluto tenere il seminario a L’Aquila per dare visibilità a un territorio che, come è tristemente noto, ha visto stravolgere la vita dei propri abitanti, ed il mondo della scuola è stato uno di quelli che ne ha più risentito. Tanti ragazzi ed insegnanti sono stati costretti a ridisegnare non solo le loro abitudini quotidiane, ma anche il loro modo di stare a scuola, in soluzioni temporanee che in alcuni casi sono diventate, purtroppo, quasi permanenti. E’ soprattutto per loro – ha concluso Nucci – che abbiamo ritenuto opportuno portare i nostri rappresentanti in Abruzzo. Un piccolo omaggio che ci siamo sentiti di fare nell’augurio che possa essere di buon auspicio sia per queste splendide terre che per il futuro di eTwinning”.

I partecipanti avranno modo di svolgere anche attività tematiche legate al territorio, con workshop tenuti da esperti di nuove tecnologie applicate nel centro città. Interverrà il professor Massimo Prosperococco, che illustrerà in Piazza Duomo l’iniziativa “Noi, L’Aquila”, realizzata da Google in collaborazione con il Comune dell’Aquila, l’ANFE (Associazione Nazionale Famiglie Emigrati), l’Università degli Studi dell’Aquila e l’architetto Barnaby Gunning. A seguire, la ricercatrice dell’Università Politecnica delle Marche – Dipartimento di Scienze dell’Informazione Giuliana Guazzaroni, guiderà i partecipanti in un percorso lungo i principali luoghi del centro storico di L’Aquila, alla scoperta della “Poesia di Strada in Realtà Aumentata”. Lei stessa è curatrice e ideatrice del progetto promosso da ADAM (Accademia Delle Arti di Macerata) in collaborazione con “Licenze Poetiche”, “L’Aquila eMotion”, “Noi, L’Aquila” e con il patrocinio del Comune dell’Aquila. A questi si aggiungerà l’intervento di Alessandro Vaccarelli e Maria

Vittoria Isidori, ricercatori in pedagogia presso il Dipartimento di Scienze Umane dell’Università degli Studi dell’Aquila, dal titolo “Formazione e apprendimento in situazioni di emergenza e post-emergenza”.
Il seminario sarà coordinato dall’Unità Nazionale eTwinning. Nel pomeriggio di venerdì 21 settembre ci sarà inoltre uno spazio speciale riservato a dirigenti scolastici e docenti della città e dei dintorni che vogliano avvicinarsi ad eTwinning. Gli interessati potranno contattare gli organizzatori all’indirizzo etwinning@indire.it.

Cos’è eTwinning

Giunto al suo sesto anno di attività, eTwinning conta oggi oltre 160.000 insegnanti registrati, 90.000 scuole e circa 35.000 progetti di gemellaggio in tutta Europa (l’Italia è uno dei paesi più attivi con circa 11.500 docenti iscritti, 6.000 istituti registrati e altrettanti progetti avviati). eTwinning offre un servizio gratuito a tutti i docenti iscritti l’opportunità di lavorare insieme a progetti di gemellaggio elettronico che, grazie all’utilizzo delle nuove tecnologie e a partnership attivate a livello europeo, costituisce un’importante fonte di sperimentazione e innovazione delle pratiche di insegnamento tradizionali. Maggiori informazioni sul sito nazionale www.programmallp.it/etwinning o su quello europeo www.etwinning.net.

{lang: 'it'}

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>