Trucchi e segreti per utilizzare Google a scuola – puntata 1
 

Ma quanto siete invisibili al mondo?

giu 01

Il coltellino svizzero dello spione :-)

Questo post incomincia con una domanda provocatoria (a me stesso):

Essere invisibili al mondo “virtuale” vuol dire che si è irrilevanti per il mondo?

Negli scorsi giorni, annegato tra le centinaia di mail che mi giungono giornalmente, da vocescuola e non solo, ho desiderato un sistema che mi aiutasse nell’analisi sull’affidabilità delle competenze delle persone che non conosco e che via mail mi chiedono le più diverse collaborazioni: scrivere un libro insieme, realizzare un sito per la formazione dei docenti, realizzare programmi educativi per iPad… tantissime promesse di collaborazione da persone che non si conosce personalmente.

Ma come si fa a capire velocemente se il vostro interlocutore è chi dice di essere?

Io opero e lavoro su web e chi mi contatta generalmente è presente su web, quindi faccio ricerche mirate con Google, ma questa operazione richiede una certa quantità di tempo.
Da qualche tempo ho installato su uno dei miei account Gmail il plugin Rapportive, una piccola ma potentissima estensione che mi fornisce moltissime informazioni sulle persone che mi scrivono una e-mail attingendo da Facebook, Twitter, LinkedIn, Skype, Flickr, i miei contatti di Google, e altro ancora.
In questo modo potrete analizzare la popolarità su web analizzando la rete sociale del vostro interlocutore.

Cosa interessante è quando alcune persone che mi scrivono sono prive di “interconnessioni sociali” tutto ciò è un bene o un male?

Io credo che per queste persone sia un danno.

Come docente credo che bisognerebbe sempre più insegnare ai nostri allievi come essere in rete, in positivo, insegnare loro come realizzare una propria rete sociale che ci identifichi per quello che siamo e facciamo… molto matrix, forse, ma questo mondo è fatto anche di bit e per lavorare bisogna relazionarsi…

{lang: 'it'}

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>