PollockRobot – Progetto di robotica facilitata
 

Una scuola così sarebbe bellissima

set 09

C’è chi considera, a mio avviso con ragione, le lingue degli emigranti un bene prezioso da coltivare insieme alla lingua madre dello stato che accoglie i nuovi arrivati, potrebbe essere questa, come detto nel documentario, “…una strada innovativa verso l’integrazione“, strada che il nostro stato in modo estremamente irresponsabile non vuole prendere.

Vi propongo il documentario pubblicato oggi su Repubblica: ”Scuole Senza Confini”, il documentario da una lettera.

Siano l’urdu, l’hindi, lo spagnolo o il vietnamita, per il Canada le lingue dei nuovi arrivati sono gioielli da coltivare e da mantenere vive nelle scuole. Dove si insegna la lingua del posto (l’inglese) prestando attenzione a mantenere in vita la lingua madre degli emigranti. Il sindaco di Novellara (RE), Raul Daoli ha voluto prendere a esempio il capoluogo dell’Ontario, ispirato da una lettera di una madre canadese trasferita in Italia, pubblicata da Repubblica.
Dal loro incontro il documentario “Scuole Senza Confini”che indica una strada innovativa verso l’integrazione

{lang: 'it'}

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>