Costruire il sostegno con la robotica
 

L’importanza di andare a nanna presto

set 07

Faccio fatica a far riprendere i giusti ritmi di sonno dei figli dopo il periodo di vacanze estive ed in questi ultimi dieci giorni abbiamo lentamente riportato i ritmi alla normalità, a nanna presto sveglia presto :-)

Qualche giorno fa leggevo sul blog del Time on-line, Wellness, il seguente articolo: “Lack of Sleep Linked With Depression, Weight Gain and Even Death” in cui i ricercatori hanno trovato che per ogni ora di sonno perso, i livelli di stress psicologico è aumentato del 5% in quasi 3.000 ragazzi di età compresa tra i 17 a 24 anni che sono stati seguiti per 12-18 mesi. Nel complesso, un sonno breve ha fatto riscontrare nel 14% dei ragazzi sintomi di disagio psicologico, rispetto alle persone che hanno dormite per un numero sufficiente di ore.
Dalla ricerca si evidenzia inoltre che chi dorme poco tende a consumare più calorie rispetto ai loro coetanei che dormono.
Nello studio di 240 adolescenti di età media 18 anni è emerso che gli adolescenti che dormivano meno di 8 ore a notte nei giorni feriali hanno ingerito il 2% in più al giorno di calorie provenienti da cibi grassi e il 3% in più di calorie da carboidrati rispetto ai loro coetanei che dormono più a lungo.
Ovviamente questo comportamento aumenta il rischio di obesità e di conseguenza la probabilità di sviluppare malattie cardiovascolari in età adulta.

Per maggiori informazioni si consulti l’articolo del Time.

Vi allego ulteriori articoli che possono essere utili:

{lang: 'it'}

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>