Trucchi e segreti per utilizzare Google a scuola – puntata 2
 

25° edizione del Carnevale della Matematica: un grande successo

mag 19


Il carnevale della Matematica, tra le più belle iniziative didattiche del web in Italia, anche in questa 25° edizione ha messo in mostra una gran numero di articoli dall’elevato contenuto didattico. L’evento è stato gestito in modo superbo dall’amica e collega Annarita Ruberto, docente dall’infinita creatività che ha saputo coinvolgere con il suo entusiasmo moltissime persone.
Ma prima di leggere tutti i contributi (74!!!) vi invito alla lettura dell’introduzione di Annarita, coinvolgente e per certi versi emozionante, sulla “bellezza della matematica”:


Perché parlare della bellezza della matematica? Per diversi motivi, in primis per la cattiva reputazione che essa ha sempre avuto tra le materie di insegnamento! La ragione di ciò è probabilmente da ricercarsi nel fatto che pochi, ahimé, sono capaci di rendere partecipi i “non specialisti”, e, peggio ancora, i ragazzi a scuola, del suo vero significato, della sua bellezza intrinseca.

quanto è vero ciò che dici!

Grazie Annarita per ciò che hai fatto e come già ho avuto modo di dirti, il tuo lavoro è di grande aiuto alla nostra didattica.

{lang: 'it'}

One comment

  1. Michele, mi lasci senza parole! Iniziative come il Carnevale della Matematica e il Carnevale della Fisica posseggono un grande potenziale di coinvolgimento. Grazie a tali iniziative ho visto accendersi l’interesse verso le discipline scientifiche in diverse persone e, cosa ancora più bella, in intere scolaresche (vedere la partecipazione della classe 2° E di Settimo Torinese, oltre a quella dei miei alunni).

    Sono io a ringraziare te per l’attenzione che hai riservato a questo bell’evento…e non solo a questo!

    Un abbraccio
    annarita

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>